logo NetOne - media and a united world

NetOne

media and a united world

segnalato dal Movimento politico per l'unità

Giornate Interdipendenza

L’interdipendenza a casa nostra

Città “luoghi di interdipendenza”, dove può crescere e sedimentarsi il seme della convivenza e
l’integrazione, ma anche quello dell’isolamento e della disgregazione. La città è allo stesso tempo luogo di riconoscimento e di appartenenza, e convergere fisico di persone e realtà diverse entro uno spazio unitario.

In quale direzione le città del Duemila costruiscono interdipendenza?
Se, lungo le sponde del Mediterraneo, interdipendenza significa anche immigrazione, qual è il ruolo delle istituzioni della politica, dell’economia, della cultura?
Come cambia l’urbanistica delle città con il multiculturalismo?E i complessi scenari del lavoro?
Quali scelte prioritarie attendono la società civile?

Questi alcuni temi delle prossime Giornate dell'Interdipendenza che si svolgeranno il 22 e 23 ottobre a Firenze, presso il Convitto della Calza, Piazza della Calza 6.

Promotori
Acli, Comunità di Sant’Egidio, Focsiv, Legambiente, Movimento politico per l’unità/Focolari, Regione Toscana.

Dal 2004 le associazioni partners affrontano l’interdipendenza come chiave di volta strategica, perché l’interdipendenza, oltre ad essere una lente attraverso cui guardare la realtà, è anche un valore multidimensionale. Basti pensare alla battaglia ambientale per affrontare i cambiamenti climatici, alla lotta alla povertà o alla crisi finanziaria con le sue pesantissime ricadute sull’economia e l’occupazione.

«Un battito d’ali di una farfalla in Brasile può provocare un uragano in Texas»: come ebbe a dire
Lorenz, uno dei fondatori della teoria del caos, sintetizzando la non linearità di molti processi bio-fisici, a cominciare dal clima.

Per questo, al centro del programma delle Giornate 2010 saranno le città, il mercato e il lavoro,
compressi tra politiche locali e globali: città in bilico tra l’emigrazione - che da esse si origina o che da esse transita verso “l’eldorado europeo” - e l’accelerazione del loro protagonismo economico
commerciale. Il mare nostrum diventa ancora una volta laboratorio per l’incontro tra i popoli e “fabbrica del futuro”. Per arrivare a dire una parola significativa di fronte alle sfide cruciali poste da questo scenario.

Presentazione delle Giornate

Programma

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.