Text Size

ICT & new media

di Anna Lisa Innocenti
Una delle più antiche edizioni della Bibbia cristiana, il Codex Sinaiticus o Bibbia del Sinai, sta per essere ricomposto per via digitale.

 

Si tratta di un manoscritto in greco su pergamena datato intorno al IV secolo dopo Cristo che finora era stato conservato separatamente nel monastero di Santa Caterina sul Sinai (Egitto), nella Biblioteca Russa di San Pietroburgo (Russia), nella British Library di Londra (Gran Bretagna) e nella Biblioteca universitaria di Lipsia (Germania). Il manoscritto sarà digitalizzato, depositato in una banca dati in Internet. e quindi così finalmente ricomposto.

CITTÀ NUOVA - 25/01/2007