Text Size

di Maria Rosa Logozzo

Quando parliamo d'Africa in fondo parliamo di noi

Copertina AvvenireSi è aperto oggi in Vaticano il secondo Sinodo del continente africano, che era stato richiesto direttamente dalle Chiese locali a Giovanni Paolo II.

L'editoriale di Avvenire sull'evento, intitolato "E' tempo di ascoltare quelle voci. Parlano anche di noi",  è di p.Giulio Albanese, che l'Africa la conosce bene e ce l'ha raccontata tra le righe anche in una sua lezione a Intermediando nel 2007.

Il titolo fa intuire la "frecciatina" che p.Giulio ha tirato a noi occidentali nella sua conclusione:

"Una cosa è certa: nell’inconscio collettivo occidentale, v’è sempre in agguato la tentazione di pensare che le storie africane non abbiano una trama riconoscibile, suscettibile di ragionamenti storici, di approfondimenti geopolitici o di teorizzazioni economico-sociali.

Eppure, a pensarci bene, l’Africa che questo sinodo porta alla ribalta, nonostante tutto, è la metafora delle contraddizioni del nostro povero mondo: povertà e ricchezza, fede e secolarismo, inferno e paradiso. È tempo di ascoltarne le voci. E di capire che ogniqualvolta parliamo di questo grande continente, se siamo sinceri, finiamo con il parlare di noi stessi. "