Text Size

Noi giornalisti siamo colpevoli di abitare il mondo senza provare a cambiarlo
Massimo Gramellini