Text Size

radio

di Donata Schiavoni

Tre anni di zoom informativo su luoghi ignorati

altVorrei segnalare una trasmissione radiofonica, "Pianeta dimenticato", che ascolto in podcast dal sito Internet di Radio Rai.

E' una breve rubrica di approfondimento che va in onda da tre anni al mattino, alle 8:37, su RadioUno .
L'obiettivo dei suoi curatori è  proporre "più informazione sui paesi del Sud del Mondo dei quali i network televisivi e la stampa internazionale si occupano solo episodicamente o, peggio, esclusivamente quando si verificano catastrofi (...)

Pianeta dimenticato è interamente incentrato sui reportage, interviste e testimonianze riguardanti non soltanto i conflitti che ci si ostina a non vedere, ma punta lo zoom informativo anche sulle enormi potenzialità di interi continenti come l'Africa e il Sud America per lo più ignorati. Una finestra costantemente aperta su realtà che hanno il loro spessore politico ed economico e una dignità umana e culturale che merita di essere riconosciuta, di uscire dall'anonimato".

Fra i servizi mandati in onda nel dicembre scorso, mi ha colpito quello sul progetto di 4 giovani argentine (una fotografa, una produttrice cinematografica, una giornalista e un'insegnante) che hanno intrapreso un
viaggio di due anni nel corso del quale visiteranno i luoghi più sperduti di tutta l'America Latina, fino a raggiungere il confine tra Messico e Stati Uniti, allo scopo di promuovere cultura mediante la proiezione di documentari dedicati all'infanzia, ai diritti umani e all'ambiente.

Una delle protagoniste intervistate ha raccontato in trasmissione che nei villaggi visitati finora il cinema non era mai arrivato; tanto che i bambini, non sapendo di cosa si trattasse, vedendo apparire i personaggi sullo schermo li salutavano.
Si tratta anche di un viaggio di solidarietà, perchè là dove le 4 protagoniste sono arrivate sono riuscite sempre a trovare aiuti, appoggi e nuovi amici: è come se si componesse "un grande poncho sudamericano".