Text Size

varie

di Franco Ropelato

Elogio della complessità

Chimamanda_Ngozi_AdichieSegnalo una conversazione tenuta nel 2009 dalla scrittrice nigeriana Chimamanda Ngozi Adichie. L'autrice nel suo intervento davanti  al pubblico di TED mostra quanto sia essenziale che non ci venga raccontata sempre la "storia unica" (the single story), e spiega come, senza sufficienti informazioni, "la storia unica crea stereotipi. E il problema degli stereotipi non è che non siano veritieri, ma che sono incompleti. Fanno diventare una storia la sola storia." ("The single story creates stereotypes. And the problem with stereotypes is not that they are untrue, but that they are incomplete. They make one story become the only story.")

Ecco uno degli esempi che lei riporta: "La mia coinquilina aveva una storia unica dell'Africa. Una storia unica di catastrofi. In questa storia unica, non c'era alcuna possibilità che gli africani le somigliassero, in alcun modo. Nessuna possiblità di sentimenti più complessi della pietà. Nessuna possibilità di rapportarsi tra esseri umani di pari livello" ("My roommate had a single story of Africa. A single story of catastrophe. In this single story there was no possibility of Africans being similar to her, in any way. No possibility of feelings more complex than pity. No possibility of a connection as human equals.").

E finisce così: "quando respingiamo la storia unica, quando ci rendiamo conto che non c'è mai una storia unica riguardo a nessun posto, riconquistiamo una sorta di paradiso." ("That when we reject the single story, when we realize that there is never a single story about any place, we regain a kind of paradise.").

Nota: nel sito TED si possono trovare anche le trascrizioni, spesso con le traduzioni, delle conversazioni registrate; sono nella colonna di destra, basta cliccare su "INTERACTIVE TRANSCRIPT" e scegliere la lingua.