Text Size

varie

di Nedo Pozzi

Il rapporto di forze tra famiglia e mass-media è impari: troppo debole essa appare davanti allo strapotere dei processi di colonizzazione che i centri di comunicazione sistemica avviano senza soste.

Eppure la famiglia possiede in sé stessa una qualità di auto-referenza che nessuna istituzione statale o imprenditoriale possiede. Questo le dà una gamma di potenzialità ed una flessibilità vitale che può farla riemergere intatta da ogni bombardamento mediatico.

La salute del tessuto sociale dipende dalla qualità della famiglia. Quindi sarebbe dovere delle istituzioni  creare un habitat idoneo per essa. Ma l'esperienza ci dice quanto lontana sia questa preoccupazione dalle emergenze della comunità politica, così come è utopistico attendersi attenzioni o trasformazioni risolutive da parte dei padroni dei mezzi di comunicazione.