Text Size

varie

di Maria Rosa Logozzo

Internet su un 'terreno vergine'

Diffusione WiFi in CamerounStamattina ho incrociato Piero Troiano, uno dei cinque amici che sono stati gli artefici dell’installazione e diffusione del collegamento Internet nella foresta camerunense.

Gli ho chiesto a bruciapelo quale fosse l’impressione più forte che avesse riportato a casa: "La gioia negli occhi di quelle persone che non si sentono più tagliate fuori dal mondo" .

"Spiegare a chi non è di lì è difficile - ha aggiunto -, io ho timore di spiegarlo ai miei amici, perché magari mi obiettano: 'Ma lì serve tutto, figurati che se ne fanno di Internet!', e invece lì l'aspettano come il pane, come un qualcosa da usare per crescere".

E ancora: “Tra i punti che abbiamo connesso, c’era anche un college di 500 studenti. Essi sono come un terreno vergine. Se gli educatori sapranno insegnare loro a sfruttare bene questa risorsa, evitando gli errori del nostro mondo di qua, si potrà sperimentare che tipo di vantaggi reali si possano ottenere con Internet".

Simone, figlio di Nico Di Tella, entrambi facenti parte del gruppo di tecnici della 'spedizione', ha scattato delle belle foto dell'ambiente e le ha messe su Flickr: da godere!

E per chi desidera qualche informazione tecnica in più ecco il pdf della presentazione fatta da Cesare Borin alla Giornata dell'Interdipendenza di Firenze.