Text Size

UCSI: giudizio negativo

Un giudizio negativo sulla approvazione al Senato del DDL anti-intercettazioni viene confermato dall'Unione Cattolica Stampa Italiana.

"Si è persa l'occasione per evitare una prova 'muscolare' -- ha dichiarato il Presidente dell'UCSI Andrea Melodia -- rinunciando così a discutere e approfondire. Siamo di fronte a un provvedimento che, se definitivamente approvato, nonostante alcuni miglioramenti limiterà il diritto dei cittadini a essere informati e il dovere dei giornalisti di informarli, porterà l'Italia agli ultimi posti tra i Paesi occidentali nella classifica sulla libertà di informazione, aprirà una nuova stagione di scontro tra le istituzioni e di dubbia autorevolezza nel nostro sistema dei media".

I punti salienti del DDL