Text Size

comunicati stampa

Comunicato Stampa n°4

CONGRESSO INTERNAZIONALE
IL SILENZIO E LA PAROLA. LA LUCE

Comunicazione e dialogo nelle arti e mestieri dei media Idee e sperimentazioni
5 - 7 novembre -
Centro Mariapoli di Castelgandolfo (Roma)

Il congresso internazionale "Il Silenzio e la Parola. La Luce" è proseguito al Centro Mariapoli di Castelgandolfo nel pomeriggio del 5 novembre e nella mattinata del 6 novembre, suddiviso in 4 gruppi di studio: informazione; cinema e televisione; scienze della comunicazione ed editoria; ICT e New media, quest'ultimo ospitato presso l'Agenzia Spaziale Europea di Frascati.

In apertura è stata illustrata la figura di Guglielmo Boselli (di cui oggi ricorre l'anniversario di morte), direttore di Città Nuova e importante comunicatore del Movimento dei Focolari. E' quindi intervenuto il Presidente della Regione Lazio Francesco Storace, che ha riconosciuto Chiara Lubich come splendida comunicatrice ed ha parlato brevemente delle iniziative di solidarietà promosse dalla Regione e inserite anche nello Statuto, in vigore dalla settimana prossima.

Presenti nella seconda giornata del convegno oltre 800 persone, provenienti da tutto il mondo, fra le quali numerosissimi giovani.

Informazione
. Il dibattito si è focalizzato sulla dimensione planetaria, obbligatoria nell'attuale processo di globalizzazione, e sulle diversità culturali-religiose. La proposta del dialogo è emersa in modo chiaro per un autentico rinnovamento nel mondo del giornalismo. Questa professione ha in sé le potenzialità di mantenere un rapporto ininterrotto tra le centrali dell'informazione e gli utenti. I comunicatori devono sempre più calarsi al cuore della crisi contemporanea e ricercarne risposte e soluzioni in una cultura della fraternità.

ICT e New Media
. Ha senso parlare oggi di proprietà intellettuale in un mondo permeato di tecnologia digitale, in sé strumento di condivisione? I relatori si sono confrontati proponendo prospettive da punti di vista diversi in un'ottica di sviluppo solidale. E' stata altresì espressa la necessità di accelerare il processo di diffusione della tecnologia nei Paesi in via di sviluppo nella valorizzazione dell'identità, lingua e storia delle culture locali.

Cinema e televisione
. Sceneggiatori, registi, produttori, attori, professionisti e studenti dei 5 continenti si sono confrontati sui loro percorsi di vita e di lavoro. E' emerso il valore della responsabilità del film maker nel rispetto di persone e culture diverse. Significativo l'apporto del gruppo di Hollywood, formato da attori e registi, protagonisti di una sperimentazione cinematografica basata su tecniche di improvvisazione d'avanguardia.

Scienze della comunicazione ed editoria
. Il tema centrale si è svolto sulla triplice sfida di comunicazione, cultura, reciprocità. Due indirizzi sono emersi: centrare lo sguardo sui processi di comunicazione fondati sul senso e sulla relazione, inoltre concepire un'etica della responsabilità che possa sostenere ogni agire comunicativo. Domani il convegno si concluderà in seduta comune con l'annuncio dell'assegnazione a Chiara Lubich del Premio Life Achievement Award dalla Family Theater Productions di Hollywood.

NetOne Alma Pizzi 3358092813