Text Size

ICT & new media

Panel 1 - prospettive.cultura@ict&newmedia

Opportunità delle nuove tecnologie e dei nuovi media

c04-txt_arcidiaconoAntonio Arcidiacono
EUTELSAT


 

I nuovi media : da consumatori ad attori

Nuove tecnologie (broadcasting digitale satellitare, terrestre, Internet Broadband, 3rdth   and 4 generation mobile services, etc.) promettono grandi prospettive... ma come             essere attori e non semplicemente spettatori o consumatori ?

La mia esperienza

La mia esperienza è quella di un ragazzo che ha trasformato:

I suoi hobbies

radioamatore a 11 anni - comunicazione

lancio di una radio FM insieme a degli amici - comunità locale e pubblicità per il sostentamento economico

dai circuiti elettronici ai computers della prima generazione - da strumenti per divertirsi a strumenti per risolvere problemi

Nel proprio lavoro da ormai 20 anni

con il gusto della creazione , dell'innovazione, dello sviluppo di nuove tecnologie e nuovi business.

Allora ...

Perchè non ‘innovare per l'innovazione' oggi, e dare la possibilità immediatamente alle nuove generazioni di diventare protagonisti e non solo spettatori, contribuendo a costruire il nuovo futuro ?

Gli strumenti

Avere un canale 24/7 In MPEG4 da satellite costa oggi 100 KEuro/anno o poco più.

Un canale in MPEG2 ricevibile da circa 6 milioni di famiglie solo in Italia costa circa 500 KEuro/anno.
Accedere con un collegamento a larga banda via internet ad un server di ‘hosting' costa alcune decine di euro al mese.
E presto sarà possibile accedere a dei canali locali per la TV digitale terrestre ...da ricevere a casa e anche sui telefonini ...
Domani , e già oggi, per esistere bisogna e bisognerà essere attori di questi nuovi media ...

COSA FARE : un esempio o una provocazione ...

Sarebbe possibile a livello scolastico (liceo) dare accesso ai professori ed ai ragazzi (a livello volontario) alla possibilità di produrre contenuti: dalla semplice produzione di lezioni/monografie da ridiffondere a livello nazionale a tutte le scuole a commenti e unità audiovisive su argomenti di interesse dei giovani.
Giovani che parlino ai giovani di ciò che li interessa.
Oggi esistono strumenti molto economici e flessibili: basta una telecamera digitale, delle luci, un PC multimediale per la postproduzione, una connessione a larga banda verso un server dove ospitare I vari contenuti che potrebbero poi essere diffusi da satellite su un canale condiviso.
I ragazzi diventerebbero dei protagonisti dalla produzione degli script dei vari argomenti, alla produzione, alla post produzione e pubblicazione, prima sull'internet e poi in diffusione verso le altre scuole in MPEG4 e poi eventualmente selezionando I prodotti più gettonati per creare alla fine un sistema di ridiffusione verso il grande pubblico in MPEG2.
Sembra un sogno ma non c'è nulla di esoterico o esageratamente costoso.