Text Size

informazione

Media e Violenza 

Ximena Sanchez
Rete di Società Scientifiche Mediche del Venezuela, responsabile della comunicazione nell’area della salute


Sperimentazioni e dialogo - "Violenza e media"

Ho l'impressione che questo rapporto che si è stabilito fra di noi mi aiuta a vedere le cose in un modo nuovo, nella prospettiva della fraternità e ad agire di conseguenza.

Una esperienza:

Come abbiamo sentito prima, in Venezuela i mezzi di comunicazione sono diventati protagonisti della violenza politica. Tante volte più che denunciarla sono stati partecipi di essa. La TV, la radio, la stampa, il cinema, internet, ci bombardano continuamente, senza il nostro consenso, violando la nostra integrità.

A partire di questo concetto, ho fatto un parallelo fra Medicina e Mezzi di Comunicazione, sottolineando come le due vocazioni hanno la stessa missione: il benessere del singolo, del suo intorno e della comunità. Questo lavoro è stato presentato in un congresso, organizzato dalla Rete di Società Scientifiche Mediche del Venezuela, col titolo "Violenza: un problema di salute ". Il lavoro era indirizzato al pubblico in generale, ed aveva lo scopo di generare una riflessione sulla manipolazione della notizia fatta dai diversi mezzi di comunicazione, e come essa aumenta gl'indici di violenza e danneggia la salute della popolazione in generale. È stato un richiamo al dialogo e alla responsabilità di tutti di fronte alla situazione di violenza che si stava generando in quel momento. Lo scambio d'impressioni che si è suscitato poi è stato molto positivo e profondo e la tematica è stata considerata nuova ed attuale.

Oggi, due anni dopo l'inizio di questo stato di violenza, viviamo una situazione più ponderata, ma purtroppo non meno aggressiva. Lo spazio per temi educativi, sia nell''area della salute come in altre di profondo interesse, sono molto pochi, ma sento che il mio impegno deve essere quello di aprire spazi al dialogo e ad una informazione costruttiva. Proprio quest'argomento è stato il nocciolo di una mia conferenza svolta la settimana scorsa in un Congresso Medico a livello Latinoamericano. Ho potuto sottolineare il bisogno di trovare vie costruttive, di pace e amore, dove è indispensabile scoprire ciò che è fraterno anche nell'opposto.