Text Size

ICT & new media

a cura di Anna Lisa Innocenti

Il ministro delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni, ha firmato un decreto per contrastare il fenomeno della pedopornografia in rete.

Realizzato di concerto col ministero per le Riforme e le innovazioni nella pubblica amministrazione, esso impone ai fornitori di connettività, gli Internet provider, di dotarsi di sistemi in grado di oscurare entro sei ore dalla comunicazione ricevuta, i siti che diffondano, distribuiscano o facciano commercio di immagini pedopornografiche. Un decreto che segna un ulteriore passo avanti nella lotta alla pedopornografia che vede insieme i ministeri interessati, la Polizia postale e delle comunicazioni e le associazioni degli Internet Provider.

Ogni sei mesi si procederà al controllo dei risultati ottenuti, alla verifica delle tecnologie adottate e della loro congruenza con gli obiettivi della legge varata (www.comunicazioni.it).


CITTÀ NUOVA - 25/02/2007