Text Size

di Paolo Balduzzi

Il laboratorio civico di comunicazione ha tenuto il terzo appuntamento

PuntoLab25032011Il 25 Marzo scorso si è svolto al Roma Scout Centre il terzo appuntamento del laboratorio civico di comunicazione dal titolo: “L'altro, lo scontro e l'incontro”.

Il laboratorio, inaugurato nel Maggio 2010, è nato dall'esperienza di alcuni giornalisti, autori televisivi, attori, registi, montatori e operatori vari, attivi nel campo dei media a Roma.
Avendo sperimentato fra loro per primi che il dialogo con “l'altro” è sempre una novità in grado di migliorare la relazione fra cittadini, i professionisti che animano il laboratorio hanno deciso di mettere le proprie conoscenze e competenze nel campo della comunicazione al servizio dei fruitori, della comunità, per stimolare uno sguardo consapevole sulla realtà che ci circonda. La prospettiva è quella di creare un ponte tra persone, civiltà e culture diverse, partendo innanzi tutto dall’orizzonte della città.

Dopo un primo appuntamento in cui si è parlato di news e inchieste giornalistiche in
relazione all'altro inteso come straniero, il secondo evento è stato dedicato all’immagine della donna che la televisione propone, centrando l'attenzione sul documentario di Lorella Zanardo “Il corpo delle donne”.
In questo terzo appuntamento la scelta è caduta su un altro particolare genere televisivo: il reality show, mettendo a fuoco le sue criticità ma anche le possibilità comunicative che propone.

Nutrito il parterre di ospiti che hanno animato la serata: da Gian Maria Tavanti, autore storico del Grande Fratello, che ha offerto una sua particolare visione del genere, a Ivan D'Andrea, vincitore nel 2006 del talent show di Maria De Filippi “Amici”.

Poi ci si è aperti al panorama televisivo internazionale, andando a scovare quei reality alternativi, capaci di veicolare in modo efficace valori positivi come la solidarietà e l’apertura all’altro.

Fra questi, in Italia, è recente la messa in onda di “6 in cammino”, il reality di viaggio trasmesso sul canale “Boing”.
La content director di Turner Italia, Cecilia Padula e il conduttore della trasmissione Manolo Martini, hanno portato così la loro esperienza durante la lavorazione del programma, durante il quale hanno volutamente cercato di utilizzare le emozioni e la vita dei “concorrenti” e della gente incontrata durante un pellegrinaggio in Terra Santa per creare occasioni di dialogo tra persone e culture.

A fine serata, tra scontro e dialogo, è venuto in luce quest'ultimo come un’opzione possibile, una scelta a volte rivoluzionaria, mai facile né scontata, ma più semplice di quanto possa sembrare: che parte sempre da noi, ogni giorno, e che può cambiare il volto delle nostre città.

Il prossimo appuntamento con PuntoLab è per il 5 Maggio, quando alcuni professionisti del laboratorio saranno presenti all'Università la Sapienza, durante un convegno sull'informazione organizzato dal Movimento Scout universitario.
Grazie al sostegno della Commissione Europea – Programma “Gioventù in Azione”, PuntoLab sarà presente anche in Portogallo, dal 1° al 6 Giugno, per il seminario del progetto “News&You”.