Text Size

di Thomas Klann

Da una foto così così

 

Scultura a Copenaghen - foto di Thomas Klann

(clicca per ingrandire)

Capita a me come a tanti che, facendo un viaggio e visitando una città che non si conosce, ci si imbatta inaspettatamente in un monumento che ci colpisce e si scatta una foto lì per lì, rapidamente, perché impossibilitati a tornare sul posto quando le condizioni di luce sarebbero migliori.
In più spesso non si conosce cosa il monumento rappresenti né chi ne sia l'autore.


A casa, nel riordinare il materiale fotografico, si possono trovare su internet maggiori informazioni sul soggetto e l'autore, ma che fare con la foto un po' così così?
E' il momento di ricorrere a un software per elaborarla meglio.
Ecco in sequenza cosa ho fatto nel caso concreto della foto di oggi: ho abbassato il controluce del cielo e dell'acqua del lago, ho creato delle ombre scure ai quattro angoli dell'immagine (vignettatura), ho aumentato la saturazione del colore nell'ambiente e, per ultimo, ho tolto il colore che si rifletteva sulla statua in modo che questa risultasse più isolata dal resto. Il risultato mi pare accettabile.

La scultura, di Johannes Hansen,  si trova a Copenaghen, ha titolo 'Siddende unge mennesker” (giovani seduti).

di Thomas Klann

Controluce con vista sul mare

 

Architettura a Rocca di Papa - foto di Thomas Klann

(clicca per ingrandire)

Una delle regole fondamentali della fotografia - una volta si diceva così - è che quando si scatta una foto, la luce dobbiamo tenerla alle spalle. Il risultato però è a rischio; nel fotografare un gruppo, ad esempio, spesso ci si ritrova volti con gli occhi chiusi. Le regole non sono mai da applicare pedestremente a tutte le situazioni.
Un bel controluce, invece, può avere il suo elemento creativo, a patto che non se ne abusi.

Read more: LA FOTO - Dall'alto di Rocca di Papa

di Thomas Klann

Luce di taglio

 

Architettura a Rocca di Papa - foto di Thomas Klann

(clicca per ingrandire)

Credo che a molti sia capitato di vedere rappresentato qualche quadro del pittore russo Vassily Kandinsky.
C'è una casa davanti alla quale passo tutti i giorni, ma un particolare giorno mi ha colpito un gioco di luce. Stavo oltrepassandola ma poi sono tornato indietro a fissare lo spettacolo con la macchina fotografica. Passava una persona in quel momento e guardandomi sorpresa mi ha chiesto: “Ma cosa sta fotografando?”. Stavo fotografando una composizione che in qualche modo avevo già visto nei quadri di Kandisky, dove non tutto deve essere necessariamente legato nella sua forma o comporsi in un rapporto d'insieme.

Read more: LA FOTO - Architettura a Rocca di Papa

di Thomas Klann

Fotografare da un drone

 

Veduta di Alghero - foto di Thomas Klann

(clicca per ingrandire)

Sto concludendo le vacanze nella città di Alghero, in Sardegna. Avevo portato con me un piccolo drone per impratichirmi meglio a manovrarlo. Allora, oltre a fare foto ricordo facendomi suggerire gli ambienti più caratteristici e i punti più favorevoli per mettere in rilievo le bellezze della città dalle cartoline in vendita nei negozi (ne avevo già parlato), ne ho fatte anche alcune dall'alto.
E' in genere da queste che si può capire meglio dove e come una città è situata.

Read more: LA FOTO - Veduta di Alghero

di Thomas Klann

Un rapporto intimo e sempre unico.

 

Una mamma e il suo bambino - foto di Thomas Klann

(clicca per ingrandire)

La foto a lato è una foto semplice, che chiunque potrebbe aver scattato; ma ha alcuni requisiti che la rendono piacevole pur essendo leggermente fuori fuoco.
Il motivo stesso, l'intimità tra una mamma e suo figlio, e già convincente. Il fatto che la madre abbia lo sguardo in giù che non permette di vederne gli occhi, fa sì che chi guarda la foto non si soffermi sul suo viso, ma passi subito a guardare il bambino: è lui il protagonista, nell'atteggiamento tipico di pre o post sonno.

 

Read more: LA FOTO - Mamma e bambino