Text Size

di Thomas Klann

Non solo il muro: i Mig-21

Mig-21 sul Palazzo dei Congressi di Berlino: foto di Thomas Klann

(clicca per ingrandire)

A Berlino, nel periodo "del muro" (vedi foto precedente), La DDR (Repubblica democratica tedesca, cioè la Germania Est) promuoveva varie iniziative per sottolineare la sua supremazia sulla Germania Ovest. Sulle autostrade che portavano dalla Germania Ovest a Berlino Est, il controllo dei passaporti serviva unicamente a raccogliere dei dati sulle persone. Il controllo del traffico aereo dava la possibilità di un divieto di transito. Altoparlanti lungo il muro, con una potenza di migliaia di Watt, propagandavano slogan e musica dell'Est, criticando l'operato dell'Ovest, e cosi via.

 

Nei anni '60, il governo tedesco decise di fare al Palazzo dei Congressi di Berlino una seduta dimostrativa del Parlamento di Bonn, allora capitale della Germania dell'Ovest, per sottolinearne l'appartenenza di Berlino alla Germania, in quel periodo messa in discussione. Il governo dell'Est non gradì la cosa. Chiese l'aiuto dell'esercito Russo. Fu così che dei MiG-21 continuarono a sorvolare la sala dove erano riuniti i parlamentari a quota bassa - circa 150 metri di altezza -, impedendo l'intelligibilità della seduta con il loro rumore assordante.
All'epoca sono riuscito a fotografarli. Ho messo dei numeri vicino ai 13 MiG per facilitarne l'individuazione.

Davvero la seconda guerra mondiale è finita solo con la caduta del muro.