Text Size

di Thomas Klann

Una foto 'povera'

Monte Cavo dal Tuscolo: foto di Thomas Klann

(clicca per ingrandire)

Natale è il momento di far regali. Se avete pensato di regalare una macchina fotografica, vi troverete davanti a una vasta gamma di offerte, più o meno costose.
Ci sono ad esempio marche famose, giapponesi o tedesche, i cui apparecchi - solo il corpo macchina senza obiettivo - costano 2.000, 3.000 e anche 4.000 euro. Un acquisto di questo genere si potrebbe giustificare per un professionista che necessita di mezzi più affidabili e di alta precisione. Ma nessuno si compra una macchina da corsa per andare a fare la spesa al supermercato dietro l'angolo!

Facendo qualche calcolo, pensando all'ammortamento della spesa, se con una macchima fotografica da 3.000 euro faccio 30.000 fotografie, ogni scatto mi costerebbe 0,10 centesimi, per fare poi che cosa? Perché sparisca nel labirinto del mio computer o per farlo vedere una volta ai miei amici?
La foto a lato l'ho fatta con una videocamera da 8 Mega pixel, riducendola un po'. Ma che cosa le manca per essere una foto di un pomeriggio autunnale ?  
Essa dimostra che un regalo magari meno costoso rende la stessa cosa, perché non è la tecnica che salverà il mondo. Come diceva Fedor Dostoevskij sarà la bellezza a salvarlo (quella interiore e quella esteriore).