Text Size

di Thomas Klann

Progenitori in posa

Progenitori in posa: foto di Thomas Klann

(clicca per ingrandire)

Guardando in questi giorni il mio album di fotografie, ho trovato questa foto. L'ha scattata mio nonno. Mia madre faceva la Prima Comunione, era il 1930, ed è ritratta con tutta la famiglia: accanto a lei la sorella, dietro sua madre, a lato il padre con il cilindro in mano.  

Mi ha impressionato la messa in posa delle persone. Mi sembrava assomigliasse a quella dei dipinti di di epoche precedenti e mi ha fatto riflettere su come siamo influenzati dal modo di vedere dell'epoca in cui si vive. 


Oggi nessuno farebbe una foto come questa, la gente non avrebbe neanche la pazienza di mettersi in posa in questo modo, curando che tutti i volti siano precisi, nessuno coperta da un altro. Avranno speso almeno una mezz'ora per posizionarsi così! Allora fare una foto era un evento più unico che raro.

Un particolare interessante: a quel tempo non si usavano le pellicole, la foto veniva impressa su una lastra di vetro spalmata di una emulsione fotosensibile. La si sviluppava in apposite vasche mettendo a contatto la lastra con la carta fotografica. La lastra di questa foto col tempo si era rotta, ritoccando la foto la spaccatura non si vede più.

La qualità del negativo e anche quella della copia in positivo è semplicemente straordinaria, perché la lastra ha il formato di 13x18 centimetri. Ingrandendola i particolari sono perfetti. Così mi viene un dubbio: il progresso sarà sempre un miglioramento necessario?