Text Size

riflessiONE

 


di Raffaele Cardarelli

IMMAGINI E DIRETTORI

Le immagini dell’intervista che la CNN ha fatto a Berlusconi (diffuse senza alcun logo) sono state trasmesse dal TG1 e dal TG3 con il logo del PDL e la scritta “Berlusconi Presidente”.

Attenti e polemici osservatori hanno parlato di “immagini taroccate” e strumentali (in vista delle imminenti elezioni), chiedendo spiegazioni al Presidente Rai, Sergio Zavoli.

I Direttori del TG1 e TG3, indignati, hanno immediatamente replicato: “È grave il solo sospetto che il servizio pubblico possa modificare delle immagini, tanto più in un periodo elettorale!” Infatti, le immagini 'con il logo' provengono da un servizio trasmesso dalla TV sarda Videolina (accusata di favoritismi verso Berlusconi).

I Direttori dei TG hanno, tuttavia, individuato una possibile giustificazione all’abbaglio degli osservatori polemici, precisando che: “Può aver tratto in inganno il fatto che la location delle interviste (CNN e Videolina, ndr) fosse simile…”
In effetti, il fatto che l’ambientazione delle immagini Videolina (con logo PDL) sia identica a quella della precedente intervista CNN (senza logo) potrebbe incentivare l’ipotesi di immagini taroccate in menti naturalmente propense alla sterile polemica…

Noi, invece, la pensiamo come i Direttori dei TG: in RAI non sono certamente le immagini ad essere taroccate !

A cosa mi riferisco

 

 

 

 

riflessiONE

 


di Raffaele Cardarelli

NAZIONI PRIVILEGIATE

Freedom House, un’organizzazione non-profit fondata da Eleanor Roosevelt, ha classificato l’Italia – unica nazione dell’Europa occidentale – tra gli Stati dove l’informazione è “semi-libera”.

In Africa e Sud-Est asiatico ci sono le nazioni dove l’informazione non è libera, come Corea del Nord, Cina, Birmania, Iran, Libia e Rwanda.

Un dubbio ci attanaglia: ci raggiungeranno?

A cosa mi riferisco

 

 

di Raffaele Cardarelli

I GESTI MEMORABILI

La Lega Calcio non ha fatto disputare le partite del campionato di Serie B in programma venerdì 10 aprile, giorno dei funerali solenni per le vittime del terremoto in Abruzzo. Le partite del campionato di Serie A, invece, si sono disputate regolarmente il giorno dopo, sabato 11 aprile.
La Redazione di RiflessiONE plaude a questo grandioso gesto di solidarietà, a seguito del quale promuove questa seconda edizione del QuizzONE.

Quale tra questi gesti clamorosi merita di essere ricordato, nei libri di storia del XXI secolo?

1) La rissa scatenatasi nel Parlamento italiano subito dopo il minuto di silenzio per la morte di Eluana Englaro (v. link)

2) Il rinvio delle partite di Serie B (ma non delle partite di Serie A del giorno dopo…), previste per venerdì 10 aprile, per i funerali delle vittime del terremoto in Abruzzo.

3) La notizia, da fonti ufficiali della Casa Bianca USA, dell’arrivo del cagnolino che Barack Obama & moglie hanno regalato alle figlie.

riflessiONE

 


di Raffaele Cardarelli

IL LUPO E L’AGNELLO

Rocco Sabelli, amministratore delegato di Alitalia, la compagnia aerea, che – dopo aver operato per decenni in regime di monopolio con tariffe superiori a 300 euro per i voli Milano/Roma (andata/ritorno), dopo aver ricevuto dal Governo italiano un prestito (non restituito) di 300 milioni di euro, dopo aver ottenuto, per 7.000 (settemila) dipendenti, 7 (sette) anni di cassa-integrazione – ha dichiarato che la concorrenza di Trenitalia (tramite l’Alta Velocità) verso Alitalia è quantomeno ambigua, perché Ferrovie dello Stato ha ricevuto aiuti economici dallo Stato.

Read more: Riflessione - 18

di Raffaele Cardarelli

IL QuizzONE di RiflessiONE

Sui quotidiani del 4 marzo campeggia una clamorosa e lodevole iniziativa, che riguarda il Senato Italiano (il quale detiene il primato europeo per stipendi/indennità, nonchè per numero di membri per abitante).
I lettori di RiflessiONE dovranno indovinare la notizia esatta (è richiesta attenzione e competenza!) tra le 3 notizie elencate (solo una notizia è vera; le altre, purtroppo per noi, sono false).

1) I senatori italiani hanno deciso di dimezzare i propri emolumenti (oltre 10.000 euro mensili, al netto di privilegi, scorte, etc) per dare un segno tangibile ed immediato al Paese in difficoltà
2) Dall’1 gennaio 2010, il numero dei Parlamentari italiani (superiore, per costi e numerosità a tutti i Paesi europei e al Congresso USA) sarà dimezzato, in risposta alla crisi economica.
3) Il Senato Italiano ha deciso di devolvere in beneficenza il risparmio (circa il 20%) fornito dalle nuove tariffe (derivanti dalla nuova gestione) presso la buvette/ristorante di Palazzo Madama. Pertanto, i senatori torneranno a pagare 1,80 euro (anziché 1,50) per la pasta al ragù e 50 centesimi (anziché 42) per il caffè.
La risposta esatta è pubblicata nel link allegato (siate forti…

http://www.repubblica.it/2009/03/sezioni/politica/buvette/schifani-annulla/schifani-annulla.html