Text Size

di Raffaele Cardarelli

Gh'al Suv

SkodaSuv Proviamo ad immaginare questa scena 10 anni fa (anche meno): un ragazzo passa a prendere la fidanzata a bordo di un’auto SKODA. “Sfigato!” sarebbe stato, con ogni probabilità, il pensiero più benevolo della ragazza.
Possiamo dirlo? Il marchio di questa casa automobilistica ceca, acquistato dal gruppo Volkswagen nel 1994, non è certo di quelli che “i cuori fan vibrar”.
E la tecnologia innovativa dei motori tedeschi non è bastata a trasportarlo nel gruppo dei marchi “trendy”.

Read more: SPOT ONE – SKODA Yeti

di Paolo Aversano

Italo Calvino e la pubblicità oggi: la leggerezza

ForstSono molti i motivi che hanno determinato il successo delle campagne pubblicitarie Apple: prodotti avanzati, idee semplici, ambientazioni neutre, simpatia ed immediatezza vicine ad ogni persona. Leggerezza. In una parola è questa la principale dote della comunicazione (e della tecnologia) statunitense. I prodotti più avanzati al mondo si mostrano con semplicità, non c’è difficoltà di apprendimento, tutto appare chiaro e alla portata di ognuno.

Leggerezza in comunicazione vuol dire proprio questo. Non si parla di leggerezza frivola e senza peso, non sono gli spot senza spina dorsale che costruiscono. Uno spot vincente ha 3 imprescindibili peculiarità:

  1. È leggero;
  2. È in continuo movimento;
  3. È un vettore d’informazioni.

Read more: SPOT ONE – Forst

di Paolo Aversano

La Budweiser ed il formicaio

BudweiserNello sconfinato e complesso mercato della birra, ricco di marchi, tradizioni nazionali e segreti produttivi, una comunicazione pungente appare quanto mai necessaria. Diversi produttori hanno marcato il proprio successo con spot indimenticabili e ben radicati nell’immaginario popolare: Heineken, Ceres…

Nel 1995 Budweiser lancia una nuova campagna, protagoniste le formiche nel deserto. E’ una comunicazione che ha lasciato il segno: facile trovare ragazzi d’allora che ne conservano memoria. Di immediata comprensione, assolutamente inedita, trasmette ancora oggi coinvolgimento e una certa sana dose di trasgressione: le formiche, caratterizzate per natura da un’organizzazione sociale proto-militare, si scatenano nel formicaio con una Budweiser gelida. Semplice e diretto il claim: Questa Bud è per te!

Read more: SPOT ONE – Budweiser

di Paolo Aversano

Il poster vivente

FischFrankeLa compagnia di comunicazione Publicis, ed in particolare la sede tedesca di Francoforte, ha realizzato un’interessante azione promozionale per un ristorante cittadino. Il piatto forte del locale è il pesce, così i pubblicitari hanno deciso di creare un poster pubblicitario dalle suggestioni marine. La particolarità è che il manifesto è un grande acquario pieno di pesci! 600 litri d’acqua e alcune delle specie cucinate nel ristorante sorprendono i passanti, e li invitano a sperimentare le specialità freschissime che là si cucinano.

Read more: SPOT ONE – Fisch Franke

di Paolo Aversano

Musicoterapia

Zurich Chamber Orchestra::  zurich_chamber_goosebump.jpg

(clicca per ingrandire)

Nella società d’oggi le orchestre sinfoniche hanno bisogno di una buona comunicazione. Senza pubblicità una produzione musicale d’eccellenza rischia di rimanere chiusa nei circoli culturali dell’alta società.
Una campagna centrata può avvicinare un pubblico diverso, magari proprio i più giovani, così lontani dal fascino misterioso della musica classica.

La Zurich Chamber Orchestra ha presentato in Svizzera un’iniziativa stimolante. L’emozione unica che un’opera d’arte produce nell’uomo ha un riflesso diretto sul corpo umano. La comunicazione palesa tali effetti con immagini metaforicamente delicate. L’attenzione è rapita subitaneamente, perché l’idea creativa ha centralità assoluta. Lo stile e le scelte cromatiche richiamano la bellezza dei manuali d’anatomia. Il nome dell’orchestra appare in un angolo della pagina, quasi come se non volesse rubare spazio all’immaginazione del pubblico.

Read more: SPOT ONE - Zurich Chamber Orchestra