Text Size

di Paolo Aversano

2 spot, 2 Passat

WolksPassat

Questa settimana torniamo all’analisi del mercato pubblicitario dell’auto. Spesso i costruttori scelgono di promuovere un prodotto con campagne pubblicitarie diverse nei diversi mercati. L’automotive investe molto in pubblicità e gli ingenti budget permettono ciò che in altri settori sarebbe irrealizzabile.
Volkswagen sta lanciando in questi mesi la nuova versione della Passat, modello storicamente forte nel portafoglio prodotti aziendale. Propongo il confronto tra lo spot statunitense e quello italiano. Trovo che l’arretratezza di un certo conservatorismo pubblicitario italiano emerga pienamente dal confronto tra lo splendido slancio creativo americano e la mite, prevedibile versione nostrana.

Read more: SPOT ONE – Wolkswagen Passat

di Paolo Aversano

Semplicità francese

BIC_logo

Difficile trovare una persona che non conosce Bic nel mondo. Il marchio francese è senz’altro tra i più riconosciuti, tanto che in numerosi mercati (come quello italiano) può fare praticamente a meno della pubblicità: i prodotti sono conosciuti e acquistati senza dubbio, da rivenditori e consumatori.

Eppure il web ci dà la possibilità di scoprire una interessante campagna proposta in Spagna e declinata in 3 diverse versioni. La classica Bic a sfera, tra i prodotti di cancelleria più venduti dall’azienda, è protagonista di tre diverse interpretazioni che richiamano i colori più diffusi: nero, blu, rosso.

Read more: SPOT ONE – Campagna Bic

di Paolo Aversano

La ricerca di una strada nuova

BMW

Tra i produttori d’auto le Case premium propongono spesso pubblicità interessanti. Bmw, Mercedes, Audi hanno una vasta clientela e nessuna necessità di dedicare spazio a promozioni, sconti e finanziamenti: le auto si vendono (quasi) da sole, sono il sogno di milioni di persone in tutto il mondo, e possono fare a meno di agevolazioni. D’altronde, durante la peggiore fase della crisi hanno mantenuto una stabilità sconosciuta agli altri costruttori.

La pubblicità-sogno, o la pubblicità-concetto sono il loro forte. Bmw è particolamente rappresentata da spot che stimolano riflessioni sul tempo d’oggi: “Se non avessimo limiti non potremmo superarli” (Bmw serie 3), oppure “Sono le condizioni peggiori a rendere le cose straordinarie” (Bmw serie 5 x drive).

Read more: SPOT ONE – Bmv

di Paolo Aversano

Allegria giamaicana

Fiat_Doblo

Nel 2001 Fiat ha proposto il Doblò, un multivan pratico, dalla linea simpatica e spazioso per bagagli e passeggeri. Il suo lancio pubblicitario in Italia è ricordato ancora da tanti, perché in quell’occasione il Paese ha conosciuto per la prima volta…la nazionale giamaicana di bob!

Fiat ha proposto un’idea di sponsorizzazione nuova e simpatica. Di solito quando un’azienda investe capitali per sostenere un evento o un team, è forte la tentazione di prendersi terribilmente sul serio. L’azienda torinese va in controtendenza, decidendo di sostenere una squadra simpatica, piuttosto scarsa, povera di risorse, portandola in breve tempo ad avere grande visibilità.

Read more: SPOT ONE – Fiat Doblò

di Paolo Aversano

Perché tu mi piaci 

cric

Nell’attuale mercato della pubblicità e malgrado la crisi può capitare che un giorno 3 giovani talenti decidano di mettersi in proprio, abbandonando le rispettive società. Obiettivo: creare una nuova agenzia pubblicitaria. Davide Mardegan, Clemente De Muro e Niccolò Dal Corso hanno fatto questa scelta decidendo di fondare Cric.

Per lanciare se stessi come soggetti automomi nel mercato hanno creato uno spot non commissionato, Perché tu mi piaci.
In poche settimane il video si è fatto conoscere in 147 nazioni attraverso i social network, da tutti apprezzato per lo spirito innovativo con cui affronta uno dei temi più classici: la storia d’amore.

Read more: SPOT ONE – Cric