Text Size

di Paolo Aversano

Cartoon e filastrocche

JeepWranglerCon la sigla cartoon ad si identificano le campagne pubblicitarie che comunicano un prodotto/servizio attraverso i cartoni animati. Nati per i bambini, i cartoon hanno subito una profonda evoluzione stilistica, tecnologica e tematica. La comunicazione Red Bull testimonia una tendenza nuova ma già radicata nel costume massmediatico internazionale: il cartoon per adulti, innocente nel disegno, malizioso nei contenuti, adattabile a serie TV, pubblicità, fumettistica.

Alcune aziende restano fedeli alle origini, e attraverso saggie agenzie producono spot con cartoon “puri” e fortemente comunicativi. Nel 2008 Jeep ha presentato una campagna interessante, che miscela 2 diverse metodologie comunicative: il cartone animato di cui già s’è detto, e la filastrocca, caposaldo della cultura popolare d’ogni nazione ed etnia, in via di smarrimento nel melting pot contemporaneo. 10 piccole auto viaggiano in un mondo immaginario, ma lungo il cammino sono messe in difficoltà da avarie al motore, piogge battenti, neve e ghiaccio, tronchi d’albero. Solo un piccolo fuoristrada supera tutte le avversità: è una Jeep, il Wrangler in particolare, storico fuoristrada della Casa statunitense. La nursery rhyme mette in luce le doti di robustezza delle 4X4 Jeep con simpatia ed un ritmo che s’imprime nella memoria.