Text Size

di Paolo Aversano

Against the death penalty

AmnestyAfter 50 years of activity, Amnesty International is present in 150 countries (with 3 million supporters) and strives hard to defend human rights, with specific campaigns for freedom of expression, abolition of death penalty, protection of women’s rights.
The French advertising gets under the skin of people: seeing it, they’ve the possibility to reflect about the horror and sadness produced by capital punishment in developed and developing countries.

My personal judgment of color and light is positive, and the light and shade effects (in addition to music track) facilitate a personal thinking.

The engagement of motivated people can contribute to the suspension of death penalty in 58 states: this is the message of Amnesty’s campaign, symbolically well-expressed by the warmth of a candle flame (symbol of the organization), able to melt four different death sentences.

Dopo 50 anni di attività, Amnesty International è presente in 150 nazioni (con 3 milioni di aderenti) e si impegna duramente per difendere i diritti umani con specifiche campagne per la libertà di espressione, l’abolizione della pena di morte, la tutela dei diritti della donna.

La pubblicità francese riesce a toccare la sensibilità d’ognuno: guardandola, si ha l’opportunità di riflettere sul dolore e la tristezza che la pena di morte produce nel mondo, sia nelle nazioni-guida che nei Paesi in via di sviluppo.

Ho un giudizio piuttosto positivo di luce ed uso del colore, così come apprezzo gli effetti chiaroscuro (oltre alla colonna sonora): l’insieme facilita la riflessione personale.
L’impegno di persone motivate può contribuire a sospendere la pena di morte in 58 nazioni: questo è il messaggio di Amnesty, simbolicamente ben rappresentato da una candela accesa, il cui calore scioglie quattro sentenze in corso d’opera.