Text Size

di Paolo Aversano

Romanians are smart

Romanians December 1 is the National holiday of Romania, and during the Great Union Day a particular publicity stunt was presented. The idea is debunking all the various European criticisms towards the Romanians:  poor people, strong presence of organized crime in addition to petty crime, violence, little respect for women.

A genial idea was thought: prejudices can be defeated using Google, a specific website  and an intelligent communication campaign, rich in humour. Romanians are smart! This is the simple slogan that has registered 631.591 clicks in one day, thanks to this initiative.

Fighting prejudices with irony, showing the best talents of Romania and thinking new ideas, a group of smart Romanians hit the jackpot with a forceful web product, that despite its simplicity demonstrates intelligence and a good strategy.

Il 1 dicembre, festa nazionale della Romania, un’iniziativa pubblicitaria piuttosto curiosa è stata lanciata sul web. L’idea è sfatare alcuni luoghi comuni sui rumeni che in varie forme ed espressioni si ritrovano in giro per l’Europa: un popolo senz’altro povero, spesso dedito alla piccola criminalità come a quella organizzata, violento e che non rispetta le donne.

L’idea è geniale: cambiare il pregiudizio sfruttando Google, e rilanciare la Romania attraverso un sito ad hoc e una intelligente campagna di comunicazione pensata per il web. Romanians are smart, i rumeni sono intelligenti. Questo è lo slogan che per 631.591 volte è stato cliccato sul web grazie a questa iniziativa. Combattere i pregiudizi con humour, far parlare della propria nazione positivamente, mostrare talento comunicativo ed idee nuove: i romeni ci insegnano il significato di smart con una web-iniziativa di rara efficacia.