Text Size

di Raffaele Cardarelli

 The Fun Theory

MetroStoccolma“La pubblicità seduce perché parla di disimpegno, di de-responsabilizzazione! La sua efficacia sarebbe ben diversa se trattasse argomenti seri!”
Una frase che trova molte adesioni tra i comunicatori e forti conferme in gran parte degli annunci pubblicitari che vediamo ogni giorno. 

Eppure, le regole fondamentali della pubblicità (studiare le caratteristiche del target, coinvolgerlo per influenzare il suo comportamento) sono applicabili in ogni tipo di comunicazione.
VOLKSWAGEN, la nota marca automobilistica tedesca, sta lanciando in Svezia la tecnologia BlueMotion, che consente una riduzione dell’impatto ambientale.

Al posto del solito spot - che avrebbe magnificato (con linguaggio razionale) vantaggi e percentuali sullo sfondo di prati verdi e montagne incontaminate - VOLKSWAGEN ha lanciato la “FUN THEORY” , basata sul principio che, attraverso il divertimento e il coinvolgimento delle persone, si può migliorare il loro comportamento.

Il primo spot mostra un test realizzato all’interno della metropolitana di Stoccolma. 
Obiettivo: convincere i passeggeri ad usare le scale (al posto delle più comode scale mobili) per raggiungere l’uscita.
Tecnica utilizzata: ciascun gradino della scalinata che porta verso l’uscita viene “vestito” come un tasto di pianoforte; salendoci sopra, il tasto/gradino emette il suono di una nota.
I passeggeri che hanno utilizzato le scale sono aumentati del 66%.

Risultati analoghi sono stati ottenuti per aumentare l’utilizzo dei cestini-rifiuti all’interno di un parco (72kg di rifiuti raccolti in un giorno, contro i 41kg di un cestino “normale”) e la raccolta differenziata.

Pensiamo a come si può “viralizzare” questa idea su internet, incentivando proposte per ulteriori esperimenti, coerenti con la FUN THEORY! E contribuendo alla diffusione di una cultura positiva…

Mi sembra un messaggio forte per tutti i comunicatori: si può coinvolgere il pubblico su qualsiasi tematica. Un contenuto serio non giustifica un comunicatore noioso…