Text Size

di Paolo Aversano

A Natale puoi

BauliSi avvicinano le festività natalizie, e come ogni anno le aziende propongono numerose campagne di comunicazione dedicate ai giorni di festa. In Italia una tra le pubblicità più famose è senz’altro “A Natale puoi” di Bauli.
A mio parere lo spot coinvolge perché ha un’anima. Mancano all’appello Babbo Natale e le renne, ma l’atmosfera magica di questi giorni è perfettamente riprodotta. Colpisce la figura del bambino, che con la purezza d’animo tipica della sua età si prodiga per gli altri nelle trafficate vie dello shopping pre-natalizio. Sul web qualcuno ha definito ipocrita e buonista questo spot. Certamente le pubblicità nascono per promuovere prodotti e imprese, nulla è mai casuale. Gli atti d’amore del bambino però inteneriscono perché sono realissimi; mostrano la generosità dei bambini che tante volte mi ha conquistato nella vita e che ognuno di noi, almeno una volta, ha senz’altro potuto notare.
Il successo di “A Natale puoi” è cresciuto grazie alla splendida colonna sonora, che è divenuta immediatamente un “classico” delle canzoni natalizie.