carattere

Rubriche

di Thomas Klann

Un motivo nel motivo

 

Bicchieri illuminati - foto di Thomas Klann

(clicca per ingrandire)

Quando si è invitati ad un matrimonio, capita di parlare ai commensali e di non vedere un bel soggetto da fotografare giusto davanti al naso. Come stava succedendo a me.
Avendo la macchina fotografica con me - è sempre con me in questi casi - quando ho avvistato il motivo per una foto, avevo solo da inquadrarlo nel modo giusto.
Da una finestra entrava una luce abbondante che illuminava tutto lo scenario che volevo fotografare.
Leggi tutto...

di Thomas Klann

Grattacieli che 'mangiano' le favelas

 

Grattacieli che 'mangiano' le favelas a San Paolo - foto di Thomas Klann

(clicca per ingrandire)

Recentemente sono stato in Brasile, per motivi di lavoro. Il mio equipaggiamento per le riprese video era composto in maggior parte da “action camera”.
Sono telecamere con dimensioni e peso ridotti, che possono essere montate su un drone, un quadrocopter.
Leggi tutto...

di Thomas Klann

Il punto di fuga

 

Prospettiva - foto di Thomas Klann

(clicca per ingrandire)

Riprendo dalle ultime due foto di questa rubrica. Una era presa dall'alto: " bisogna abituarsi a vedere le cose in una nuova prospettiva", commentavo. Perché? Perché in una foto dall'alto non esiste il cosiddetto punto di fuga.
Invece in quella che ho chiamato 'foto macro' esso esiste. Il punto di fuga sottolinea la prospettiva, ma in questo caso è fuori dall'inquadratura. 

Leggi tutto...

Comunicato Stampa n°2

CONGRESSO INTERNAZIONALE
IL SILENZIO E LA PAROLA. LA LUCE

Comunicazione e dialogo nelle arti e mestieri dei media Idee e sperimentazioni
5 - 7 novembre -
Centro Mariapoli di Castelgandolfo (Roma)

Già pervenute 650 prenotazioni da 41 Paesi di tutto il mondo.  
Dal 5 al 7 novembre prossimi a Castelgandolfo (Roma) i comunicatori delle varie discipline si troveranno uniti per sperimentare le strade di una professione che sia costruttrice positiva della società.

Sono già pervenute 650 prenotazioni da parte di 41 Paesi di tutti i Continenti.

Europa: Italia, Gran Bretagna, Irlanda, Francia, Albania, Repubblica Ceca, Romania, Slovenia, Slovacchia, Ungheria. Medio Oriente: Libano e Turchia.
America: Stati Uniti, Argentina, Brasile, Cile, Colombia, Costa Rica, Venezuela.
Africa: Algeria, Camerun, Congo, Sudafrica.
Asia: Corea del Sud, Filippine, India, Pakistan. La delegazione delle Filippine è composta da 30 persone, dagli Stati Uniti arriveranno 46 persone, fra cui 17 registi e sceneggiatori di Hollywood.

Fra gli italiani, molto numerosi, sarà presente anche Susanna Tamaro, regista e scrittrice. Il convegno è rivolto a professionisti, docenti e studenti dei diversi campi dei media: informazione, cinema, televisione, ICT e nuovi media, editoria e scienze delle comunicazioni. E' promosso da NetOne, espressione del Movimento dei Focolari, che vuol raccogliere e mettere in rete le idee, i progetti, gli approfondimenti culturali, le sperimentazioni di comunicatori di varie parti del mondo che lavorano o studiano nei diversi ambiti dei media nella prospettiva di un mondo unito.

Il titolo "Il Silenzio e la Parola. La Luce" corrisponde alla dinamica del dialogo: dialogo e dimensione mondiale saranno i due elementi che caratterizzeranno la riflessione.
Molte le religioni rappresentate al convegno: ebraismo, islam, induismo, buddismo. Oltre ai cattolici saranno presenti anche evangelico-luterani ed evangelici, oltre a persone senza riferimenti religiosi.
Prima della conclusione dei lavori, in seduta comune verrà assegnato a Chiara Lubich uno speciale premio, il Life Achievement Award ( un "Premio per quanto ha realizzato nella vita" ), da parte della Family Theater Productions, per il suo efficace uso dei mezzi di comunicazione  nello svolgere il suo straordinario servizio alla Chiesa e alla famiglia umana, e poiché ha ispirato migliaia e migliaia di persone in 180 nazioni del mondo portandole sulla via del dialogo e della fraternità.

Net One - Alma Pizzi 3358092813

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

sottolineature

(...)la precipitazione della parola è sempre da mettere in rapporto con il desiderio impaziente di chiudere nel presente il cerchio del tempo; di interrompere l'attesa, dunque, la quale per sua natura chiede di tener aperto il presente sul tempo che ancora deve venire.

Giuseppe Angelini

News&You - Brochure

 

BrochureN_Y

english    italiano

Grazie a Starkmacher di questo lavoro!

Seguici su Facebook

Facebook_p

Utenti online

Abbiamo 88 visitatori e nessun utente online

RSS Syndicator