carattere

Rubriche

di Thomas Klann

Grattacieli che 'mangiano' le favelas

 

Grattacieli che 'mangiano' le favelas a San Paolo - foto di Thomas Klann

(clicca per ingrandire)

Recentemente sono stato in Brasile, per motivi di lavoro. Il mio equipaggiamento per le riprese video era composto in maggior parte da “action camera”.
Sono telecamere con dimensioni e peso ridotti, che possono essere montate su un drone, un quadrocopter.
Leggi tutto...

di Thomas Klann

Il punto di fuga

 

Prospettiva - foto di Thomas Klann

(clicca per ingrandire)

Riprendo dalle ultime due foto di questa rubrica. Una era presa dall'alto: " bisogna abituarsi a vedere le cose in una nuova prospettiva", commentavo. Perché? Perché in una foto dall'alto non esiste il cosiddetto punto di fuga.
Invece in quella che ho chiamato 'foto macro' esso esiste. Il punto di fuga sottolinea la prospettiva, ma in questo caso è fuori dall'inquadratura. 

Leggi tutto...

di Thomas Klann

La foto macro

 

Sulla scrivania - foto di Thomas Klann

(clicca per ingrandire)

Sono tanti i campi di lavoro nell'ambito fotografico: fotografia sportiva, attualità, reportage, architettura, matrimoni e celebrazioni, ecc.
Ognuna di queste discipline porta con se delle problematiche di realizzazione sia organizzative che tecniche. Ma a volte ci si trova a confrontarsi anche
con i limiti del mezzo in sé, i limiti della macchina fotografica.
Leggi tutto...

 

Premio Lifetime Achievement Award a Chiara Lubich

c04-txt_cass
 Mary V. Cass
c04-txt_raymond
 Wilfried J. Raymond
c04-txt_gilyard
Clarence Gilyard 
 
 



Michele Zanzucchi

E' con noi Mary Cass, che da molti anni cura, per il Movimento dei Focolari, i rapporti con registi, autori, produttori nel mondo di Hollywood.

Mary Cass

Potreste giustamente domandarvi quale è il rapporto tra la spiritualità del Movimento dei Focolari e Hollywood e cosa stanno facendo qui oggi i nostri meravigliosi amici delle Produzioni Teatro Famiglia (che si trova nel cuore di Hollywood, in California), che stanno per assegnare il premio "Lifetime Achievement Award" a Chiara Lubich.
Sarebbe impossibile dare questa mattina una risposta esauriente, però possiamo cominciare ad offrire una spiegazione che è molto legata a tutto ciò che abbiamo detto ed ascoltato durante questi tre giorni. Per fare questo dobbiamo guardare alla storia del Focolare, al suo sviluppo durante i suoi sessant' anni.
Sappiamo che Dio non è solo bellezza. Egli è anche bontà e verità. Non esiste autentica bellezza senza verità e senza bontà.
La interconnessione fra bellezza, verità e bontà è stata sempre sottolineata nel nostro Movimento, però questa comprensione si è sviluppata in un modo originale.
Già negli anni ‘50 c'è stato un fatto sorprendente. "Sembrava - così ha raccontato Chiara recentemente - che già allora lo Spirito Santo voleva comunicarci i suoi piani sul nostro Movimento. Egli ci faceva comprendere che ci sarebbero stati tre periodi nell'Opera di Maria ‘il Focolare'. Questi periodi erano già presenti nel DNA dell'Opera, se così si può dire, per il carisma che l'ha suscitata e che la sta portando avanti, ma sono venuti in piena luce soltanto pochi anni fa".                                   

Nel primo periodo l'accento nel Focolare era: imitare Dio che è Amore (Bontà) amando, vivendo le Sue parole e portando abbondanti frutti. E' stato un cambiamento radicale nella vita di tutti coloro che avevano fatto la scelta di Dio Amore come loro ideale; amare gli altri come sé è diventato uno stile di vita ed è nata una nuova via spirituale che è nello stesso tempo individuale e comunitaria.
Nel secondo periodo, come frutto di questa spiritualità vissuta, veniva in evidenza che lo Spirito Santo chiamava il Focolare ad un altro compito: elaborare ed estrarre da questo stile di vita la dottrina che vi soggiace: la sua verità.
E' nato un Centro Internazionale di Studi nel Centro del Movimento, qui a Roma, chiamato Scuola Abbà.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

sottolineature

Il divino è il vento leggero che avvolge le cose, è nella gracilità del mondo, soprattutto nella capacità che noi uomini abbiamo di sostenerci reciprocamente nella nostra fragilità

Salvatore Natoli

News&You - Brochure

 

BrochureN_Y

english    italiano

Grazie a Starkmacher di questo lavoro!

Seguici su Facebook

Facebook_p

Utenti online

Abbiamo 274 visitatori e nessun utente online

RSS Syndicator