carattere

Rubriche

di Thomas Klann

Foto da incorniciare

 

Ischia, Castello Aragonese - foto di Thomas Klann

(clicca per ingrandire)

Alla fine dello scorso settembre ho potuto trascorrere qualche giorno di vacanza ad Ischia.
Oggi che - con le schede da 32GB e più - non c'è più la preoccupazione di dover cambiare il rullino (cosa che limitava e selezionava il numero degli scatti), è facile perdere il controllo del numero di foto fatte. 

Leggi tutto...

di Thomas Klann

Spettacoli sott'acqua

 

Monotaxis Grandoculis - foto di Paolo Calò

(clicca per ingrandire)

Io amo i panorami dall’alto, ma ho un amico che invece ama le profondità; è Paolo Calò, non fotografo di professione ma chirurgo.
Nel suo tempo libero si diverte ad andare sott'acqua, e lo fa senza usare mezzi ausiliari come le bombole ad esempio.
Fare fotografie subacquee in queste condizioni è impresa ancor più difficile.

Leggi tutto...

di Thomas Klann

Una foto è come un racconto dell'essenziale

 

La Chiesa delle tre vele a Roma (Dives in Misericordiae) - foto di Annette Löw

(clicca per ingrandire)

Tempo fa, ho mostrato alcune foto di architetture, anche di chiese.
Vorrei continuare questa serie con una foto, fatta da Annette Löw, architetto, che si è trovata “nel posto giusto al momento giusto”. Non avendo una macchina fotografica, l'autrice ha usato, come capita spesso oggi, un telefonino.

Leggi tutto...

di Maria Rosa Logozzo

How to live in Italy

(Video dell'intervista trasmessa nel corso del XXI Meeting online del 22 febbraio 2013)

HowToLiveInItaly

Rebecca Helm-Ropelato è giornalista, scrittrice e autrice di un blog, Passing Comments.

Statunitense, vive in Italia da alcuni anni perché sposata ad un italiano. Su questa sua vita in Italia ha di recente pubblicato un libro, How to live in Italy, in inglese, in cui racconta il processo di conoscenza di un nuovo Paese, con le difficoltà a comunicare in una nuova lingua.

Vi trovano posto i viaggi che ha fatto, le culture locali, gli incontri più caratteristici e persino alcune ricette culinarie. Lei definisce il libro come una guida d'Italia un po' scherzosa.

Leggi tutto: XXI Meeting online - Intervista a Rebecca Helm

di Luciano Di Mele

La Media Education per l’ambiente

EnergyBitsCome formare i giovani ad uno stile di vita che tenga conto della sostenibilità energetica e della riduzione dei consumi?

Un consorzio di 13 partner di 9 nazionalità, comprendenti Università, Televisioni, Associazioni Educative, ha dato vita ad Energy Bits, un progetto europeo che consentirà ai ragazzi delle scuole di tutta Europa di “Dire la propria sull’Energia Rinnovabile”.
Il progetto include un concorso, Energy Bits Video Challenge, rivolto ai ragazzi dagli 11 ai 18 anni, invitati a produrre video sulle tematiche energetiche.

Leggi tutto: Energy Bits Video Challenge

di Maria Rosa Logozzo

C'è una 'voce' che non ti tradisce mai

Gramellini BignardiMi sono fermata a guardare Daria Bignardi ieri sera (Le invasioni barbariche – la7) perché avrebbe intervistato Mario Monti ed ero curiosa di vedere come se la sarebbe cavata il premier in quell'ambiente a cui non era certo uso.
Ma non è stata quella l'intervista che mi ha spinto a scrivere queste righe, quanto la successiva a Massimo Gramellini (giornalista, vice-direttore de La Stampa e scrittore), per i valori che ha toccato.
Argomento era il suo ultimo libro, Fai bei sogni, un libro in cui Gramellini ha racchiuso la sua esperienza di vita; un libro che, inaspettatamente visti i tempi che corrono per l'editoria, ha venduto più di un milione di copie ed è in corso di traduzione in 14 Paesi.

Leggi tutto: Massimo Gramelini a 'Le invasioni barbariche'

di Maria Rosa Logozzo

Il punto sull'impegno di NetOne nell'educare ai media

(Video dell'intervento tenuto da Ivan Turatti nel corso del XX Meeting online del 25 gennaio 2013)

IvanTuratti SloveniaL'utente dei media oggi non è più un utente meramente recettivo, lo è sempre meno anche davanti alla tv. Spesso, ad esempio, vediamo scorrere sullo schermo messaggi twitter attraverso i quali chi guarda la trasmissione esprime il suo punto di vista e il suo sentire.
Gli utenti si trovano a dover apprendere cosa significhi essere utente oggi, o come esserlo al meglio, con maggiori capacità e con maggiore responsabilità.

Specie nel fruire di internet e dei nuovi media è necessario apprendere, oltre a come districarsi nel dilagare di informazioni, anche a creare contenuti, a produrre comunicazione. E gli strumenti a disposizione del singolo sono ormai vicini a quelli professionali.

Leggi tutto: Media literacy: prospettive

Altri articoli...

  1. XX Meeting online - Intervento di Thomas Klann
  2. Progetto E-nclusion in Slovenia
  3. In collegamento con Beatrice Kabutakapua
  4. Intervista ad Antonio Gaspari
  5. Ciclo "La cultura ci rende liberi"
  6. XX Meeting online
  7. Vota lo spot!
  8. A Brescia si conclude Spot si gira!
  9. Zenit dà notizia del Meeting Online
  10. 19° Meeting online - Valter Hugo Muniz
  11. Lettera aperta a UNO Mattina
  12. NetOne a LoppianoLab 2012
  13. Appuntamento a Bari il 19 settembre
  14. Semplificazioni e scontro di posizioni
  15. Cena solidale a Cassinetta Di Lugagnano (MI)

sottolineature

Il silenzio non ci manca, perché lo abbiamo. Il giorno in cui ci mancasse, significherebbe che non abbiamo saputo prendercelo. Tutti i rumori che ci circondano fanno molto meno strepito di noi stessi.

Madeleine Delbrêl

News&You - Brochure

 

BrochureN_Y

english    italiano

Grazie a Starkmacher di questo lavoro!

Seguici su Facebook

Facebook_p

Utenti online

Abbiamo 35 visitatori e nessun utente online

RSS Syndicator