carattere

di Paolo Aversano

Sorpresa e creatività

OroSaiwaDifficile pubblicizzare una Nissan Micra C+C. L’acquisto è tipicamente viscerale, ma l’alta spesa disincentiva chi irrazionalmente penserebbe ad una scoperta nuova. Il budget da investire in comunicazione è risicato: il settore delle cabriolet occupa una posizione marginale nel mercato automobilistico. Se poi ti chiami Nissan e non hai la tradizione di Mazda e Mercedes il gioco si fa duro, anche perché per di più la Micra C+C non  è la convertibile più filante che si ricordi ed è un ibrido di difficile comprensione: né troppo sportiva, né troppo elegante, né particolarmente pratica (spazi interni piccoli, plancia nota, nessun motore diesel).
Come fare? La forza creativa della pubblicità rende possibile l’inimmaginabile, e sa risolvere gli annosi problemi razional-pratici. La campagna di comunicazione trova nei cinema l’ambientazione giusta per rapporto rischi/opportunità. Geniale la scelta di proiettare il messaggio sul tetto della sala: effetto sorpresa assicurato. Il cinema ceiling fa sperimentare agli spettatori cosa si prova a guidare un’auto scoperta (senza mostrare mai la Micra…), invitandoli al test drive nelle concessionarie Nissan.
L’idea è geniale, e produce un immediato aumento di interesse nei confronti del prodotto. 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Commenti   

 
0 #1 ivan turatti 2011-03-10 22:32
Una trovata semplicemente G.E.N.I.A.L.E. sarebbe interessante capire in quanti cinema sono riusciti a replicare l'iniziativa ... ma non c'è niente da fare le pubblicità esperienziali come questa battono qualunque altro genere ... fare sognare al potenziale cliente ciò che lo attende se acquista l'oggetto è una comunicazione difficile e spesso dispendiosa ma dall'effetto sicuro.