logo NetOne - media and a united world

NetOne

media and a united world

di Thomas Klann

Un gioco originale e liberatorio

 

(clicca per ingrandire)

La fotografia ha avuto un lungo periodo di sviluppo: dal 1839 fino al 1906, anno in cui sono comparse le fotografie pancromatiche, ossia con una giusta scala dei grigi dei colori, anche nell'immagine in bianco e nero.

Ma in parallelo con lo sviluppo tecnologico c'era pure uno sviluppo visivo. All'inizio la fotografia guardava quasi necessariamente alla pittura. Ma, con lo sviluppo, che la liberò dall'immagine statica del cavalletto del pittore, le cose si invertirono. I pittori cominciarono a ispirarsi non solo alla fotografia, ma anche al cinema, cercando di imitarne l'immagine in movimento. Un esempio lo troviamo in Giacomo Balla, pittore futurista (1871-1958).



Nacque anche la pittura costruttivista in cui si nota l'interconnessione tra gli elementi tecnici e quelli estetici.

 Con la foto che presento oggi, vorrei restare in linea con quanto scritto la volta scorsa, sottolineando come esistano modi diversi di guardare. Vi è rappresentato un particolare della Cattedrale di Tokyo, dal retro dell'ingresso principale, laddove è situato un piccolo parco giochi per i bambini.
Le forme diverse, l'incidenza della luce, i riflessi del controluce...  ero stato immediatamente colpito da quel gioco così originale ed estremamente liberatorio da forme prestabilite.
Rimane una delle mie foto preferite.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.