ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Camerun, Buea: Edc, una «proposta di vita»

Una ottantina di persone hanno partecipato con entusiasmo alla Conferenza Internazionale su Edc dal 9 al 13 febbraio

di Steve William Azeumo

Una Conferenza realizzata presso la CUIB (Catholic University Institute of Buea) su 150209 13 Buea 06richiesta del rettore dell’Università stessa, Fr. George Nkeze, e  del vescovo, Mons. Emmanuel Bushu: fra i relatori Benedetto Gui, attualmente docente presso l’Istituto Universitario Sophia (Firenze, Italia), e Brice Kemguem, Direttore nazionale per il Centrafrica dell’ONG internazionale AHA (African Humanitarian Agency). Ad accompagnarli Steve William Azeumo,  commissione EdC della zona dell’Africa Centrale, Winnifred Nwafor, commissione EdC di Fontem, Camerun, Isabel Awungnjia Atem e Mabih Nji, entrambi laureati all’Istituto Universitario Sophia nella veste di facilitatori locali alla CUIB.  

Il programma ha spaziato dalle tematiche economiche dell’oggi care alla Dottrina sociale della Chiesa che ritroviamo nei valori e nei principi Edc, ai grandi problemi socio economici del nostro tempo, dalla carenza di acqua potabile, alle epidemie, ai conflitti con armi di distruzione di massa.

150209 13 Buea 05Grazie a collegamenti in video conferenza è stato possibile conoscere esperienze provienienti da varie parti del mondo. Primo collegamento, l’Istituto Universitario Sophia, per uno scambio fra studenti delle due istituzioni. Di seguito due imprenditori Edc hanno condiviso la loro esperienza: Alberto Ferrucci, Amministratore delegato di una azienda che produce software per raffinerie sottolineava vari aspetti di una economia di condivisione, nuova proposta per risolvere i  problemi economici della nostra epoca. Teresa Ganzon (Amministratrice della Banca rurale filippina Bangko Kabayan,) ricordava i principi  della buona gestione aziendale che l’hanno portata a riprendere gli studi in età adulta allo scopo di acquisire gli strumenti per portare avanti la banca, facendo crescere l’attività nell’ambito della microfinanza rurale(micro-credito per agricoltori e piccoli commercianti).

Sono state condivise anche esperienze Camerunensi, come quella del chief Fobella 150209 13 Buea 04Morfaw  e di sua moglie, fondatori  nel 2003 di una scuola nella città di Dschang che oggi si compone di  Scuola materna, primaria e secondaria; o quella dello Studio di Ingegneria Civile BSE (Bridge Structure Engineering Consulting) che grazie alla grande esperienza di un socio «senior» è arrivato oggi a farsi strada in mezzo ad una concorrenza molto agguerrita. Lo studio ha potuto beneficiare del sostegno finanziario e morale dei coniugi Gimou : proprio nei giorni immediatamente precedenti la scuola la signora Marie Madeleine Gimou ha lasciato questa terra e questo ha suscitato grande emozione nei partecipanti alla conferenza; il marito M. Victor Gimou, ingegnere da oltre 23 anni continua a apportare al giovane studio il suo sostegno ed a mettere a disposizione la sua biblioteca raccolta in oltre 30 anni di lavoro.

150209 13 Buea 01Parte importante del programma sono stati i workshops del pomeriggio, rivolti a discutere casi di impresa ed a preparare progetti di micro-imprese: workshop molto partecipati che hanno stupito per la qualità degli elaborati presentati in plenaria; nelle conclusioni è stato premiato il miglior progetto di impresa EdC.  

Volendo fare un piccolo bilancio, si è trattata di una settimana davvero fruttuosa, grazie al lavoro di preparazione svolto dall’Università e grazie all’atteggiamento molto positivo dei ragazzi, che hanno preso volontariamente l’impegno di partecipare, incoraggiati da un riconoscimento di crediti didattici. Una nota simpatica, l’atmosfera allegra: l’intervallo spesso era costituito da una animazione, da una piccola danza o un po’ di musica; suggestiva la serata di festa organizzata dai ragazzi con canti e balli,  con il 150209 13 Buea 03«sovrappiù di atmosfera» del fatto che si sia svolta alla luce dei telefonini, perché la luce era saltata.

Le impressioni dei partecipanti sono state molto favorevoli:  tanti hanno rilevato che, oltre a proporre uno stile di gestione di impresa, l’Edc è una «proposta di vita» che si può mettere in pratica da subito, ed hanno dichiarato di volerla seguire. In sintesi: molta positività, voglia di fare e di impegnarsi per un mondo migliore.

Vedi la video-photogallery della Conferenza

Image

ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Libri, Saggi & Media

Lingua: ITALIANO

Filtro Categorie

© 2008 - 2022 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - edc@marcoriccardi.it