ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Seoul: l’economia civile al 7° Asia Future Forum

Promosso dall’importante quotidiano coreano Hankyoreh in un momento cruciale per il popolo coreano, il Forum ha visto l’intervento dell’economista Luigino Bruni.

di Regina Min

Protesta candele Corea 02Il popolo sudcoreano, fieramente ai vertici mondiali per ricchezza, sviluppo, tecnologia, è venuto a conoscenza nelle scorse settimane della controversa relazione fra la presidente del paese Park Geun-hye, eletta nel 2012, con la figlia di un leader di un culto sciamanico. Pare che la signora abbia usato la sua influenza sulla presidente per spingere importanti aziende coreane, fra cui Samsung, a donare decine di milioni di dollari alla sua fondazione e a riservare un canale preferenziale per garantire l’ingresso di sua figlia in una delle migliori università del paese, e non solo...

La notizia di questo scandalo ha suscitato una massiccia protesta: il paese è scosso e la gente è infuriata, si sente ingannata e presa in giro. Da 5 settimane ormai un corteo di oltre un milione e ottocentomila cittadini, di ogni provenienza, età e ceto sociale, invade pacificamente con candele accese le strade della capitale Seul per chiedere le dimissioni immediate della presidente.

In questo contesto politico e sociale si è collocato il 7° Asia Future Forum, dal titolo “Oltre161123 Asia Future Forum 01 rid il PIL, l’obbiettivo della felicità per tutti”, che si è svolto il 23 e 24 novembre nel prestigioso Hotel Conrad al centro di Seoul, rivolgendo una particolare attenzione all’economia civile. Luigino Bruni, invitato espressamente a portare il suo contributo di economista civile, ha tenuto la relazione principale all’apertura del Forum trattando di felicità pubblica e beni relazionali, e moderato la tavola rotonda "Raccomandazioni e requisiti per un mondo di felicità condivisa", toccando il cuore della attuale crisi in Corea. Ad ascoltarlo erano presenti i vertici della politica (il presidente del Parlamento coreano e i candidati alle prossime elezioni presidenziali del 2017), della grande industria, dei media, dell’economia civile e numerosi accademici.

161123 Asia Future Forum 02 ridEcco l’impressione a caldo di un giornalista dell’organizzazione del Forum: “Molti dirigenti e colleghi del giornale Hankyoreh affermano che la presenza del prof. Bruni ha reso più prezioso e proficuo il 7° Asia Future Forum, fornendo informazioni ricche di contenuti che fanno riflettere tutti i partecipanti. Personalmente vorrei andare avanti a seguire l’attività di Bruni e a studiare il suo pensiero-filosofico-economico.”

Il giorno successivo Hankyoreh ha riportato un ampio servizio sull’intervento di Luigino Bruni dal titolo: “La felicità è essenzialmente una questione di rapporti umani”.

Nei giorni della sua permanenza in Corea, Luigino Bruni ha tenuto vari altri interventi sul 161124 Jongiu Universita 01 ridCapitalismo vegetale”, un tema che se sembra assolutamente paradossale nell’attuale situazione economico–finanziaria coreana dove tutti “corrono” puntando all’efficienza e al profitto, proprio per questo ha suscitato interesse e stupore: negli studenti della 7a Scuola politica per l’unità (presenti per la consegna del diploma), nei politici, negli studiosi e addetti ai lavori di Economia Civile e Cooperative, negli imprenditori di prima e seconda generazione di EdC presenti al Social Forum promosso dal Mppu coreano, negli studenti e professori di economia politica e civile di un’Università di Jongiu: tra questi anche il sindaco della città, che crede molto nell’economia civile, era presente all’intervento di Bruni.

161124 Jeongiu 05 ridDurante quest’ultimo intervento il rapporto che si è creato fra Bruni e gli studenti è stato particolare: è scaturito un dialogo aperto in cui si sono messi a nudo problemi come la mancanza di lavoro per i giovani, il basso tasso di natalità, l’appropriazione dei diritti dei lavoratori da parte delle grandi imprese ... I giovani dicevano: "il professor Bruni ha capito noi giovani coreani, il nostro lottare nella società dei consumi. Vogliamo continuare il dialogo e il confronto iniziato con lui."

Dopo una settimana di “full immersion” nell’economia civile con Luigino Bruni una persona affermava: "sembra di vedere momenti di speranza nella crisi odierna".

Come dice Chiara Lubich: è vero che nel vangelo c’è una soluzione per ogni problema. È anche vero però che, una volta capita la soluzione alla luce del vangelo, sono le scienze che devono tradurla in adeguate conoscenze e norme di vita per i vari tempi e le varie culture. Accompagnando Luigino Bruni in questo viaggio ho avuto la certezza che è vero.

Image

ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Libri, Saggi & Media

Lingua: ITALIANO

Filtro Categorie

© 2008 - 2022 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - edc@marcoriccardi.it