ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Moldavia - Chisinau, 11-14/10/2011

L'esperienza dell'Economia di Comunione fra le testimonianze della 1a settimana Sociale Moldava, in svolgimento in questi giorni

“Il coraggio di crescere accanto agli ultimi”

Logo_Diocesi_Chisinau_rid10-14 ottobre 2011
Hotel Codru
Chisinau (Moldavia)

E' di Mons. Anton Cosa, Vescovo di Chisinau, l'iniziativa di questa prima Settimana Sociale in Moldavia che riflette nella forma quanto viene fatto da altre Conferenze episcopali Europee, ed in particolare da quella italiana.

All'interno del programma, Luigino Bruni, chiamato a far parte del Comitato Scientifico per la preparazione della Settimana Sociale, porterà il proprio contributo nella sessione dal titolo “La testimonianza profetica di chi ama ed è a servizio” con la relazione: Economia di comunione. L’esperienza del Movimento dei Focolari. L'appuntamento è per il 13 ottobre alle ore 11.15.

La Settimana Sociale è stata preceduta da una fase preparatoria durata un anno. Nel giugno 2011 sono stati pubblicati i "lineamenta" della Settimana Sociale, frutto dell’attività svolta dal Gruppo di lavoro per la preparazione all’interno della Chiesa moldava. La pubblicazione dei lineamenta rappresenta ora il documento di base per la discussione socio-pastorale nel corso della Settimana Sociale.

Al termine della Settimana Sociale la Diocesi si doterà di un documento che impegni la Chiesa moldava negli anni successivi, soprattutto nel settore della pastorale sociale.

I cattolici rappresentano in Moldavia solo una piccola minoranza, meno dell'1% dei credenti, laddove la stragrande maggioranza della popolazione è composta da ortodossi (95%), seguiti da ebrei, protestanti e mussulmani.

vedi programma

Image

ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Libri, Saggi & Media

Lingua: ITALIANO

Filtro Categorie

© 2008 - 2022 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - edc@marcoriccardi.it