ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Teologia e Economia: quali contaminazioni?

Studiosi di vari discipline, provenienti da diversi contesti culturali e religiosi, dialogano sul reciproco ispirarsi fra economia e teologia

di Francesca Daldegan

140520-21 Roma Economic Theology 02 ridRoma - Il 20 e 21 maggio la “Sala Giubileo” della sede romana dell’Università Lumsa ha ospitato la conferenza internazionale "Economic Theology, Theological Economics – An interdisciplinary conference". Studiosi di diverse discipline -provenienti da differenti contesti culturali e religiosi- hanno dialogato su vari temi ed autori, tentando di esplicitare ciò che spesso nelle teorie economiche e nel sapere teologico rimane un “non-detto”: il loro reciproco ispirarsi.

L’economia politica, soprattutto nei primi momenti del suo costituirsi come scienza, è stata influenzata da concetti e linguaggi appartenenti all’ambito teologico. Lo ha sottolineato nel suo intervento il Prof. John Milbank e il prof. Giacomo Todeschini lo ha ribadito, ricordando che molte istituzioni economiche moderne, come quelle bancarie, si sono costituite anche sulla base di motivazioni e valori religiosi.  

Così come pure la teologia ha utilizzato concetti provenienti dalla tradizione greca dell’oikonomia e ancora oggi -almeno in alcune sue correnti come l’ontologia trinitaria- si apre a quanto si genera nell’ambito della ricerca economica attorno a temi come la reciprocità, il dono, i beni relazionali.

Alcuni studiosi tra i quali il Prof. Robert Nelson hanno evidenziato la rilevanza del ruolo140520-21 Roma Economic Theology 03 rid della dimensione religiosa nella vita sociale mentre il prof. Adrian Pabst ha sottolineato  come nella vita economica non ci sia soltanto la dimensione “materialmente percepibile” sotto agli occhi di tutti, ma anche una dimensione importante legata alla gratuità, al dono e alla dimensione spirituale nel suo insieme.

Nel complesso, ha affermato il Prof. Lans Bovenberg la teologia ha molto da imparare dall’economia e l’economia molto dalla teologia: il dialogo tra questi due ambiti del sapere sembra essere promettente in termini di generatività scientifica ed esperienziale.

Logo Economic TheologyOccorre, sottolinea nel suo intervento il prof. Luigino Bruni, essere maggiormente consapevoli delle implicazioni culturali e operative che la forma di un certo tipo di capitalismo, della sua implicita antropologia e della altrettanto celata relazione con la dimensione religiosa (o con la sua assenza) impone e ci impone ogni giorno.

L’intervento del Prof. Stefano Zamagni ha concluso questi due giorni sottolineando il valore di questo tipo di confronto scientifico ed auspicando il ripetersi di eventi simili nel futuro. A questo proposito il Prof. Bruno Frey dell’Università di Zurigo, cogliendo un aspetto fondamentale di questo genere di iniziative scientifiche e culturali e cioè quello del loro valore civile, invitava a coinvolgere, nei prossimi appuntamenti un numero sempre crescente di giovani e studenti.

Image

ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Libri, Saggi & Media

Lingua: ITALIANO

Filtro Categorie

© 2008 - 2022 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - edc@marcoriccardi.it