Text Size

Rubriche

di Thomas Klann

Una foto è come un racconto dell'essenziale

 

La Chiesa delle tre vele a Roma (Dives in Misericordiae) - foto di Annette Löw

(clicca per ingrandire)

Tempo fa, ho mostrato alcune foto di architetture, anche di chiese.
Vorrei continuare questa serie con una foto, fatta da Annette Löw, architetto, che si è trovata “nel posto giusto al momento giusto”. Non avendo una macchina fotografica, l'autrice ha usato, come capita spesso oggi, un telefonino.
Chi ha letto altri miei commenti, sa quanto batto sul fatto che non è il mezzo meccanico a fare la foto ma è la nostra capacità di vedere e saper isolare la cosa essenziale per mostrarla ad altri dal proprio punto di vista

Leggi tutto...





di Thomas Klann

Addio all'inverno

 

Il limite - foto di Donato Ciampi

(clicca per ingrandire)

Volevo mostrare una foto che fosse un saluto all'inverno, e pensavo ad una mia foto panoramica fatta in Svezia, con tanto di neve e giaccio.
Ma quando un amico e collega mi scrive che era a fare qualche giorno di vacanze nelle montagne del suo Trentino proprio per dare un addio all'inverno, e mi allega la foto che vedete, ho pensato di puntare su quella.
Sono rimasto incantato e sorpreso dalla composizione e dalla sua semplicità. Lui ha intitolato la foto: “Il limite”.
Leggi tutto...





di Thomas Klann

Prospettiva dall'alto

 

Santuario di San Vittorino - foto di Thomas Klann

(clicca per ingrandire)

Quando un architetto concepisce una sua opera inizia fissandola a due dimensioni su un foglio di carta. Dopo numerosi e dovuti cambiamenti, per presentare il progetto al committente costruisce un modello in tre dimensioni. E lì è possibile, osservando, ad esempio, il modello poggiato su un piano, vedere il bozzetto dall’alto. Quando l’opera è realizzata, sarà difficile guardarla da questa prospettiva ‘aerea’, a meno che non ci si voli sopra.

Leggi tutto...

di Maria Rosa Logozzo

Frontiera tra spazio privato e pubblico

 

23° incontro Uomo e Media :: Praga, 17 Ottobre 2013

Finalmente, con l'aiuto degli amici che hanno promosso il 23° appuntamento del ciclo "Uomo e Media" presso il Centro Americano dell’Ambasciata degli Stati Uniti a Praga,  il 17 Ottobre 2013, siamo riusciti a doppiare in italiano il video reportage dell'evento.
Ringraziamo ADV studio e tutti coloro che hanno collaborato!

 

da una lettera di Carlos Mana

Corso di Comunicazione ad Haiti

DocentiComunicazione Haiti-p(la traduzione italiana segue l'originale spagnolo)

Queridos amigos y amigas:
Estamos partiendo un grupo de Netone de Latinoamérica para dar un curso de Comunicación en Haití para 60 agentes de pastoral, por encargo del Celam (Conferencia Episcopal Latinoamericana, Departamento de Comunicación)
Somos 5: Marita Sagaradoyburru, de Buenos Aires, Argentina, productora radial; María Caridad López (Chuchú) de Santiago, Cuba, periodista; Pablo Pereyra, de Buenos Aires, Argentina, actor y profesor de teatro; Luisa Morcos, de Lima, Perú, periodista y Carlos Mana, de Mariápolis Lía, Argentina, periodista.
Partimos esta noche para encontrarnos mañana en Panamá y hacer juntos el último trecho.

Read more: Iniziativa del CELAM

di Maria Rosa Logozzo

Papa Francesco, un comunicatore nato

Pope FrancisHo preso quasi uno shock quando un omaccione tatuato, un ‘mangiapreti’, che vendeva biscotti in un mercato della Val d’Aosta, alla notizia che avevo finito le ferie e rientravo a Roma, mi ha detto: “Saluta Francesco!” con un tono come se il Papa fosse il suo amico più caro.
Un’altra sorpresa è stata la notizia che Vanity Fair, rivista non certo di Chiesa ma di star, gossip e moda, aveva eletto papa Francesco “uomo dell’anno”, dedicandogli la copertina del numero del 10 luglio 2013 e scrivendo: «I suoi primi cento giorni lo hanno già messo in testa alla classifica dei leader mondiali che fanno la storia. Ma la rivoluzione continua»[1] .

Read more: L'attenzione continua per Papa Francesco

segnalato da Beatrice Ngalula Kabutakapua

Migranti: quello che i media non dicono

Quello che i media non dicono  2 dicembre

Abbiamo ancora vivide negli occhi le immagini degli ultimi sbarchi disastrosi dei migranti e delle bare messe in fila dei tanti che non ce l'hanno fatta.
Queste notizie provocano orrore e sgomento, ma puntano anche i riflettori sulle tante contraddizioni e sulle idee confuse che vertono intorno alla parola "immigrazione".

Giorno 2 dicembre alle 19, nella Sala degli Specchi a Frascati, in una serata promossa da Koinè, scuola di partecipazione politica dei Castelli Romani, Beatrice Kabutakapua e Gianpaolo Bucci  presenteranno il loro documentario "(In)Visible Cities": uno sguardo sulla diaspora africana nei cinque continenti e un metodo di ricerca giornalistica basato sulla persona e non sugli stereotipi.

Interverranno anche:
- Stefano Galieni (Giornalista di Corriere Immigrazione)
- Maddalena Maltese (Giornalista di Città Nuova)

Volantino

 

More Articles...

  1. Encontro de Frat&Mídia em São Paulo
  2. 'Uomo e Media' a Praga
  3. Biennale di Venezia 2013
  4. I corsi di Muovimente
  5. Storytelling for education
  6. XXIII Meeting online - Jean-Michel Merlin
  7. XXIII Meeting online - Ivan Turatti
  8. XXII Meeting online - Ana Moreno
  9. Semplice considerazione...
  10. XXII Meeting online - Lilian Mugamboza
  11. XXII Meeting online - Chiara Giaccardi
  12. Ciclo 'Uomo e Media' a Praga
  13. Media education online
  14. Pasqua andina alle falde del Cayambe
  15. XXI Meeting online - Intervista a Choi Seong Joo

sottolineature

Un musicista deve sempre porsi tre domande: perché, come e per quale scopo. L'incapacità o la riluttanza a porsi tali domande sono sintomatiche di una sconsiderata fedeltà alla lettera e di un inevitabile tradimento dello spirito.
Daniel Barenboim

News&You - Brochure

 

BrochureN_Y

english    italiano

Grazie a Starkmacher di questo lavoro!

Seguici su Facebook

Facebook_p

Utenti online

We have 41 guests and no members online

RSS Syndicator